Una bellezza terrificante.

  • Scritto da 
  • Pubblicato in News
  • Letto 565 volte
Una bellezza terrificante.
07 Feb
2017

Lo so questo articolo andava scritto e pubblicato ieri ma la giornata è stata davvero pesante.

Abbiamo iniziato presto con Gullfoss, una cascata dalle dimensioni impressionanti, dove l'acqua nebulizzata ci ha letteralmente impedito di fotografare. Ad aggravare la situazione poi c'era un allarme vento che si è dimostrato veritiero. Una delle mie reflex piazzata su cavalletto si è fatta una bel volo a causa delle raffiche, fortunatamente un turista giapponese l'ha salvata da una fine ingloriosa. 

 

La cascata è larga e profonda e ha una portata d'acqua paurosa, vedere come questa massa cade nella gola mi ha lasciato un po' atterrito. Dopo Gullfoss è stato il momento dei gyser (pochi e strapieni di turisti) per concludere in bellezza con una cascata sconosciuta ai più: Bruarfoss. C'eravamo solo noi e un altro fotografo. Una pace incredibile. Qui la caratteristica è il colore turchese dell'acqua che scorre su un letto lavico, creando quindi una combinazione di colori davvero eccezionale.